Nascosto tra l'Appia Antica e l'Appia Pignatelli si trova un vero gioiello dell'antichità: le catacombe ebraiche di Vigna Randanini, un luogo segreto e intatto che si può visitare raramente! Per partecipare alla visita è necessario presentarsi muniti di mascherina. Il tour sarà effettuato mantenendo la distanza di sicurezza di 1 metro.

Non abbiamo in calendario una visita per questo sito Contattaci per concordare una visita privata
Costo: € 12,00
Costo biglietto: € 7,00
Durata: 1,30 H

VISITA GUIDATA: 12€, inclusi auricolari

BIGLIETTO D'INGRESSO AL SITO: 7€, da versare sul posto

Il costo totale del tour è di 19 euro, 12 per visita e auricolari e 7 per il biglietto d'ingresso.

DURATA VISITA: 1h30

INFO: 334 7401467

 

N.B. Il numero massimo di partecipanti è di 15 persone. Per partecipare alla visita è necessario presentarsi muniti di mascherina. Il tour sarà effettuato mantenendo la distanza di sicurezza di 1 metro tra i partecipanti, secondo le norme vigenti. Si avvisano i partecipanti che, per motivi di sicurezza, nominativi e recapiti saranno trattenuti dall'Associazione per il mese successivo allo svolgersi dell'attività.

N.B. PER PARTECIPARE ALLA VISITA è NECESSARIO PRESENTARSI MUNITI DI UNA TORCIA (NON LA LUCE DEL CELLULARE), INDOSSARE SCARPE COMODE E UNA GIACCA PER RIPARARSI DALL’UMIDITà. 

La catacomba di Vigna Randanini, scavata nel fianco di una collina fra la Via Appia Antica e la Via Appia Pignatelli, fu la seconda catacomba ebraica di Roma ad essere casualmente ritrovata nel 1859.
Le gallerie, che si snodano sotto la collina sovrastante,furono scavate probabilmente tra il II e il IV secolo d.C., e si sviluppano per una lunghezza totale di circa 720 metri, di cui solo 450 di questi sono agevolmente percorribili.

All’interno, la maggior parte delle sepolture è rappresentata da loculi, cubicoli ed arcosoli. In una regione più lontana dall’ingresso, si nota una gran quantità di kokhim, anche a più posti. 
Il kokh (plurale kokhim) è una tomba a forno che si sviluppa perpendicolarmente alla parete della galleria, diversi esempi si trovano in Palestina e Israele, come il kokhim che si trova nella Chiesa del Santo Sepolcro a Gerusalemme. 

Alcuni di cubicoli sono decorati da affreschi ancora conservati, in alcuni casi molto belli, che spesso presentano i più importanti simboli ebraici, come la mezuzahe il candelabro a sette braccia, e lungo i corridoi sono collocate molte epigrafi originali.

La visita, avventurosa e suggestiva, si svolge in un ambiente ancora intatto, di rado visitabile, e rappresenta una rara occasione di conoscere un angolo nascosto di Roma.

Appuntamento: Via Appia Pignatelli 2 (ATTENZIONE: POCA POSSIBILITà DI PARCHEGGIO)

Per questa visita il luogo dell'appuntamento è raggiungibile alle coordinate GPS presenti nel link in basso; è consigliabile presentarsi 15 minuti prima dell'inizio della visita per espletare tutte le formalità del caso

Naviga verso il louogo dell'appuntamento